Farmer’s market: il mercato a stelle e strisce

Mi sembra incredibile non aver ancora dedicato un post a uno degli appuntamenti fissi della nostra vita quaggiù, eppure è così: non vi abbiamo ancora raccontanto molto dei farmer’s market.
Come spiega il titolo del post, si tratta del mercato, simile a quello che conosciamo in Italia ma con qualche differenza.
Innanzitutto, perlomeno qui in Bay Area, la maggior parte dei farmer’s market avviene nel weekend, quindi di sabato o di domenica. Ovviamente ciò è molto comodo, perché così anche chi lavora in settimana può sfruttare questo tipo di servizio.

20100822-IMG_1636

In secondo luogo, contrariamente a quanto avviene in Italia, al mercato si comprano quasi esclusivamente generi alimentari (fa eccezione il banco dell’arrotino e qualche banchetto informativo).
Terzo punto: il farmer’s market non è semplicemente una buona occasione per fare la spesa, o meglio, non solo: è un modo piacevole di passare un sabato o una domenica mattina, facendo quattro passi, assaggiando frutta e verdura, magari assistendo a qualche performance di musicisti locali e concludendo con un buon pranzetto a uno dei vari food cart, che sono sempre numerosi e buoni. La cucina che offrono è abbastanza legata alle comunità presenti nella zona, quindi qui si trova spesso l’Oaxaca Kitchen Mobile, che propone cibo messicano, svariate opzioni vegetariane, crudiste e vegan, food truck di cucina indiana e via discorrendo.
Frutta e verdura biologiche la fanno da padrone, anche se sono presenti banchi di agricoltura convenzionale. I prezzi sono spesso concorrenziali rispetto alle catene come WholeFoods, i prodotti sono quelli di stagione e, come avviene in Italia, all’avvicinarsi dell’orario di chiusura iniziano gli sconti.

California Ave Farmers MarketIl mercato è self service: ogni banco ha i suoi stand disposti in modo da consentire l’accesso in modo semplice al cibo. Si prende il sacchettino, ci si serve e si porta tutto alla cassa. Praticamente a tutti i banchi ci sono delle vaschette dove si trova frutta o verdura già tagliata per poterla assaggiare. Se non è presente per quel tipo particolare che interessa a noi, basta chiedere al personale, che è sempre felice di aiutare nella scelta e di far gustare i propri prodotti.
Ovviamente impazzano i bambini e le famigliole, quindi è vietato farsi prendere dalla fretta. Anche perché di solito il farmer’s market si trova in una zona con negozi e ristoranti, quindi è anche carino curiosare tra le vetrine oltre che sulle bancarelle!
Insomma, se vi dovesse capitare di visitare questa zona, vi consigliamo vivamente di provare questa esperienza. Per trovare quello più vicino potete consultare il sito web dell’Associazione dei Farmers Market della San Francisco Bay Area.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s