Sei mesi

Siamo alla fine di marzo. Anche questo mese è volato e ormai la primavera sembra arrivata, anche se in questi giorni piove. Abbiamo trascorso qualche giorno in montagna, nella zona del lago Tahoe, rispolverando maglioni, giacche e scarponcini da passeggiata. La montagna qui è molto diversa da quella a cui sono abituata io, ma ugualmente bella e maestosa.
Sfogliando la cartella dei video del cellulare, ne ho trovato uno di Davide girato i primissimi giorni a Palo Alto: com’era ancora piccino e impacciato nei movimenti! Mi ha davvero dato la misura del fatto che son passati sei mesi dal nostro arrivo.
È strano, perché non posso certo dire che siano stati sei mesi facili o poco impegnativi, soprattutto quelli iniziali. Ci sono stati moltissimi momenti in cui il tempo era immobile. Eppure sembra passata solo una settimana o poco più da quando, stravolti dal viaggio, cercavamo di riprenderci dal fuso orario nella casa temporanea. Sarà che le stagioni qui sono davvero molto meno scandite che da noi, e da qualche parte dentro di me resiste la convinzione che l’inverno debba ancora arrivare.
Ad ogni modo è passato mezzo anno, e in realtà molto è cambiato. Davide cresce ed evolve. Io ho imparato a non aver paura al volante (tranne in autostrada). Ormai fare la spesa inizia a perdere quel sentore di novità a ogni scaffale e sta diventando una questione di abitudini.
Presto ci sarà un rientro in patria per l’estate. Lo confesso, io non vedo l’ora. Ma vedere Davide felicissimo di esser tornato qui dopo i tre giorni in montagna mi ha commossa e fatto pensare che ora “casa” è una cosa diversa per lui da quel che è per me o per Andrea. Coincideranno poi mai queste sensazioni? Chissà.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s