La patente in California (prima parte)

Se visitate gli Stati Uniti da turisti, potete guidare con la vostra patente italiana. Se invece diventate residenti, dovete prendere la patente dello stato in cui vivete. Questo significa ovviamente ripetere gli esami di teoria e pratica.
Siccome qui fuori città è impossibile stare senza aver bisogno di guidare, anche io, dopo Andrea, ho iniziato la trafila per ottenere l’agognata tesserina. Va detto che, nonostante il Department of Motor Vehicles sia un’agenzia governativa, esso opera a livello statale, per cui, cambiando stato di residenza, si deve convertire la patente.
Per ottenere una patente in California, è necessario il SSN (equivalente al nostro codice fiscale). È comunque possibile averla anche se, come nel mio caso, non si possiedono i requisiti per il SSN ma si è residenti legali: la classica situazione da “spouse of an H”.
La sede del DMV dove io ho sostenuto l’esame è proprio il classico ufficio pubblico, tipo INPS in Italia: impiegati a volte gentili a volte matti, edificio squalliduccio, fauna molto variegata.
Si inizia la trafila compilando un modulo di richiesta, nel quale si può indicare anche se si desidera diventare donatori di organi in caso di incidente mortale (gesti apotropaici).
Si prosegue allo sportello, pagando la tariffa (32 dollari allo stato attuale) ed effettuando un test della vista molto all’acqua di rose rispetto a quello italiano: leggere tre righe dal classico pannello oculistico, che si trova appeso alle spalle dell’impiegato a cui stai effettuando il pagamento.
Dopodiché ci si mette in fila per la foto a un altro sportello, dove viene infine consegnato il lungo foglio del quiz.
La compilazione non sembra avere limiti di tempo (“take your time”) e si effettua in cabine simil-elettorali, ma senza tendina (inutile dire che copiare invalida la prova).
Finito il quiz, si deposita il foglio in un cesto, dal quale verrà pescato e corretto, e si attende la chiamata col verdetto. Le domande, qui, sono 36 a risposta multipla, e si possono fare al massimo 6 errori. Nel caso si sia minori di 18 anni, le domande sono 46 e si possono fare fino a 8 errori. Se si viene bocciati, si può ripetere l’esame altre due volte, dopodiché è necessario ricominciare dal via.
Il papiro del quiz viene lasciato all’esaminando (per poter rimuginare sui propri sbagli, forse!) e, se si è stati promossi, si riceve anche l’equivalente del foglio rosa, con cui si può guidare per due mesi, prorogabili per altri due.
Io ho fatto solo 5 errori, con mia somma incredulità, quindi ora posso esercitarmi al volante ed infine affrontare l’esame pratico.
Riguardo alla teoria, forse è scontato dire che le regole generali di buon senso sono le stesse in Italia e in California, ma in molti casi sussistono differenze anche notevoli, per cui è opportuno studiare almeno un pochino. Ad esempio, qui è generalmente legale svoltare a destra con un semaforo rosso (dando precedenza a chi ce l’ha, of course), esistono regole particolari per la precedenza agli incroci, è necessario sapere come comportarsi se si incontra uno scuolabus, e via discorrendo. Inoltre, per quanto mi riguarda, il mio esame teorico della patente italiana risale ormai a più di dieci anni fa, e molti concetti avevano comunque bisogno di una rinfrescata.
Ad ogni modo non si tratta certo di un’impresa complicata: se ce l’ho fatta io…
Presto, spero, seguirà quindi un secondo post relativo alla prova pratica. Knock on wood!

Advertisements

One thought on “La patente in California (prima parte)

  1. brava, cimentarsi con gli esami è sempre una piccola sfida alle proprie sicurezze, e più vai avanti nel tempo più le sicurezze sembrano fragili di fronte a uno prova

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s