The devil went down to Georgia

Sulla via del ritorno dal commercialista prendo la 280. E’ un bel cambiamento rispetto alle altre strade super-trafficate che attraversano tutti i paesi della zona: la 280 invece serpeggia in collina.

Rallento per rispettare il limite delle 65 miglia all’ora, anche se la maggior parte delle auto va ben più veloce. La mia andrebbe ben più forte: dopo l’utilitaria che ho lasciato a Milano, questa Chevrolet Malibu è enorme e potente, si guida bene; al punto che ho già fatto 200 miglia in 2 giorno.

E ad un certo punto, dalle parti di Los Altos Hills, in radio mettono la Charlie Daniels Band. Più America di così si muore. Nel dubbio alzo il volume, accelero e vado verso “casa”.

http://m.youtube.com/watch?v=FgvfRSzmMoU

Advertisements

One thought on “The devil went down to Georgia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s